CALAMANDRANA PRIMI PASSI
CALAMANDRANA PRIMI PASSI
CALAMANDRANA PRIMI PASSI
CALAMANDRANA PRIMI PASSI
CALAMANDRANA PRIMI PASSI
CALAMANDRANA PRIMI PASSI
CALAMANDRANA PRIMI PASSI
CALAMANDRANA PRIMI PASSI

Oggetto: Studio del “Progetto per il recupero dell’identità di territori di valle nei Paesaggi del Vino di Langhe, Roero e Monferrato” e consulenza per la redazione del progetto esecutivo delle Opere di urbanizzazione dell’area San Vito a Calamandrana

Committente: Comune di Calamandrana AT

Autori Prima Fase: arch. D. Repetto e arch. Michela Scaglione Ph.D. (capogruppo), Raymundo Sesma, arch. M. Minari, arch. A Aires, arch. F. Capitani, arch. F. D’Amico, arch. P. Mighetto, prof. M. Devecchi, dott.ssa M. Riffero, arch. L. Toppino e dott.ssa L. Botto Chiarlo

Autori Seconda Fase: arch. Marco Minari (capogruppo), arch. A Aires, arch. F. Capitani, arch. F. D’Amico, arch. P. Mighetto, arch. D. Repetto e Raymundo Sesma (consulenza artistica)

Anno: 2015

Posizione Prima Fase: capogruppo insieme all’arch. Michela Scaglione Ph.D. (Dipartimento di Architettura della Scuola Politecnica di Genova) del team di progetto per la presentazione alla cittadinanza dello studio del “progetto per il recupero dell’identità di territori di valle nei Paesaggi del Vino di Langhe, Roero e Monferrato”

Posizione Seconda Fase: co-progettista

Descrizione:

Il progetto prevede la riqualificazione paesaggistico-architettonica dell’area industriale di San Vito, a Calamandrana AT.

Una zona particolarmente significativa, perché posta ai piedi della collina alla cui sommità si trova il centro storico di Calamandrana Alta, e lambita dalla ferrovia Alessandria – Castagnole ora dismessa.

Un’area da tempo oggetto di discussione e la cui riqualificazione si è resa ancor più centrale da quando la zona di Langhe-Roero e Monferrato è entrata a far parte dei siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Ripensare un sito di tali dimensioni e in una posizione così strategica, infatti, è senza dubbio un passo di notevole importanza nella direzione di un cambio di mentalità che coinvolga tutti i cittadini dei siti Unesco.

A maggior ragione se si considera la portata del progetto stesso, arricchitosi, da subito, della creatività e dell’adesione entusiasta di un artista eccezionale di fama internazionale come il messicano Raymundo Sesma, che ha sviluppato, insieme a un pool di professionisti, un’idea alternativa a quelle finora proposte di mitigazione delle strutture industriali.

Con il consenso del sindaco Fabio Isnardi, è stato quindi elaborato uno studio di fattibilità che coinvolga tutta l’area, non solo per quello che riguarda le facciate degli edifici, con gli interventi da parte dell’artista messicano, ma con un più generale, ambizioso, progetto che trasformi globalmente tutti gli spazi.

Quanto segue è un estratto dei primi passi di un progetto pilota per il recupero dell’identità di territori di valle nei paesaggi del vino di Langhe, Roero e Monferrato.

 

 

 

CALAMANDRANA PRIMI PASSI

  • Categories →
  • progetti e realizzazioni
 
Back to top